... curiosit popolari                                         Cava Manara
 
 

Dialetto

Italiano

Sta mal un rat in buca al gat, ma peg un om in man d'un aucat

Sta male un topo in bocca al gatto, ma peggio un uomo in mano a un avvocato

L mei un s in mn che cent in aria

Meglio un uccello in mano che cento in aria.

Al marc vra un g, a la fera vran d

Al mercato apri un occhio, alla fiera aprine due

A l'umbr del campnei gh' sempr pan e vei

All'ombra del campanile c' sempre pane e vino

A di sempar quel che vegn un buc non sempar bon l quel che-m tuc

Non sempre sono buone le conseguenze del dire sempre quel che viene

A chi t-parla d imprdent dagli l tara e digh mai nient

Con chi ti parla da imprudente, sii superiore e taci

I dan e l'amicisia rmpan l col a la giustisia

Soldi e amicizia vincono la giustizia

I ciaciar e i candeler ad legn ia ciapan nanca al mont ad piet

Le ciacchiere e i candelieri di legno non li prendono neanche al monte di piet

I an namm tru quel cl'ha mai sbgli

Non si ancora trovato quello che non ha mai sbagliato

Fin che spoda tir 'l fi mal ca vegna e mal ca va

Finch si pu tirare il fiato, male che viene e male che va

In d'al post pr mi e ti l' impusibil a sta-gh in tri

Nel posto per noi, impossibile stare in tre

Chi vansa par duman al vansa par al can

Chi risparmia per il domani risparmia per il cane

Chi nomina l diaul as la ciama suta al taul

Chi nomina il diavolo se lo chiama sotto il tavolo

Lamr l me la ts ind ca l l s f cuns

Lamore come la tosse, si fa riconoscere, non si pu nascondere

A gn veg l' no sempr una fortna

Non sempre una fortuna diventare vecchi

A gn veg al sares gnent ma ves sempr in sentiment

Invecchiare non sarebbe nulla purch si fosse sempre in s

Pr fa bel ind na bnd gh-v chi suna e chi cumnd

Per far funzionare una banda ci vuole chi suona e chi comanda

l pas di orb un gurc lan ft sindch

Al paese degli orbi un guercio stato fatto sindaco

l ngusiant el porch i sa conusn qund len mort

Il negoziante e il maiale si conoscono dopo morti

Glina che va pr c la s-f l gs e nsi la s

La gallina che va per la casa, si riempie il gozzo e nessuno lo sa

Vend a la mn e pag dmn

Vendere in contanti e pagare con comodo

San Giuani fa scorta al dom

Il povero aiuta il ricco

Sut la nev pn sur la nev fm

Sotto la neve pane, sopra la neve fame

Us a'd gabia s'l canta no pr amur, l canta a'd rabia

L'uccello in gabbia, se non canta per amore, canta per rabbia

Tt i ravi a msra a'd buca s'p no vghi

Non si pu avere tutti i ravioli a misura della bocca

Tnt lavur e poch guadagn i'en d propri gram cunpagn

Tanto lavoro e poco guadagno, sono pripro due pessimi compagni

Se-t-v un om sens mach fa-t-l fa dal legnam

Se vuoi un uomo senza difetti, fattelo fare dal falegname

Se i asi vulasn, ti t-rumparist la testa contra i nivul

Se gli asini volassero, tu ti romperesti la testa contro le nuvole

Chi l' d cuscinza d roba l resta sensa

Chi di coscienza, resta senza nulla

Ptost che rabis pulent e gis

Piuttosto che arrabiarsi, polenta e ghiaccio

Da l d a l f gh d diferensa la met

Dal dire al fare c' di mezzo il mare

L' andat via int na cas, l' gnd indr int un bal

partito in una cassa, tornato in un baule

' gh' tanta sgh me ciuci 'n cdns

C' tanto gusto come succhiare un catenaccio

l mngia nnca pr non nd 'd corp

Non mangia per non andare di corpo

Qund ch's-mva la stagion s-mva musch e garvln

Quando arriva la primavera, si muovono le mosche e i corteggiatori

Qund al mond a-i-a vra p alura i-s dn al bon Ges

Quando nessuno le vuole pi, allora si convertono

Parnt ad soc tt al mond al cioc, parnt ad calsn stan ben fra di cuin

Ai parenti da parte di lei tutto il mondo applaude, i parenti di lui stanno ben lontani

La don che sta sempar cui mn in mn, s'l no inc la't trads duman

La donna che non si occupa della casa, se non oggi, ti tradisce domani

L'acqua la fa marsi i duv, al vei no

L'acqua fa marcire le botti, il vino no

Quand i spus i'en a la giond i ricuran a la c grand

Quando gli sposi sono ai ferri corti, ricorrono ai suoceri