... ninne nanne                                                     Cava Manara
 
 

Come nel canto il motivo melodico riesce a conferire potenza di espressione alla frase lirica allo scopo di favorire lo sviluppare e lo svolgersi dei sentimenti umani, cos l'innato istinto del popolo, quando occorra rivolgersi al bimbo ancora incapace di comprendere il valore della parola, usa valersi del giuoco delle assonanze, specie di primitivo ritmo musicale che riesce a far presa ed a vincere l'attenzione di una mente ancora all'inizio del suo svilupparsi.
Su questo giuoco sono basati il ritmo delle ninne-nanne, ingenue composizioni sempre dense di affettuosit anche se semplicissime nella forma, e quello delle tiritere che accompagnano le varie fasi dei giuochi infantili.
Sia le una che le altre variano di poco da paese a paese, ma col crescere delle distanze le differenze si fanno sempre pi manifeste, influendo su di esse anche le diverse locuzioni dialettali, fino a dare origine a tipi nuovi. Per questo interessante, seguire fin dal loro sorgere, localit per localit, questo accordarsi di rime e ritmi.
Una delle ninne-nanne pi in uso in citt la seguente, che viene cantata dondolando la culla dei bambini in fasce

Fa ninn, o fa ninn ninana
Fa 'n bl sugnin, cuntenta la to mama
Oh! ninn
Fa 'n bl sugnin, cuntenta la to mama
Fa ninn, o fa ninn ninana

Ecco una ninna-nanna campagnola del secolo scorso:

A Ruma a Ruma an mass 'na musca
Chi vr al sangh ca porta la scdla
Chi vr al sangh ca porta la scdla
Fa un bl sugnon ca t' truaret l'ufela

Nell'oltrep sono comunissime le seguenti strofe:

Al m fiulin l' bl e p l' bl
e l' porta i risulin suta l capl
i risuli al porta a d par d
ansi (nessuno) a l' mond pss bl che l